Occhio secco e Covid19: come prevenire la patologia oculare

Che cos’è la congiuntivite da Covid-19
La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, ovvero una membrana mucosa che ricopre il bulbo oculare e la parte interna delle palpebre. Tra i principali sintomi di questa patologia si possono riscontrare arrossamento, bruciore, prurito e secrezione più o meno intensa a seconda del tipo di congiuntivite contratta. Nel caso di una congiuntivite virale, come quella da Covid-19, i sintomi più comuni sono:
 Intensa fotofobia;
 Scarsa secrezione;
 Possibile ingrossamento dei linfonodi presente all’attaccatura della mandibola;
 Arrossamento di grado variabile.
Questa congiuntivite è altamente infettiva ed è una delle prime cause di trasmissione del Covid-19. Essa, infatti, è ben documentata fin dai primi pazienti che hanno sofferto del SARS-Cov-2 ed è quindi opportuno prestare particolarmente attenzione anche a questo aspetto della malattia. Oltre alla possibilità di soffrire di una forte congiuntivite, il Covid-19 ha portato ulteriori problemi agli occhi: l’utilizzo intenso della mascherina, infatti, può indurre secchezza oculare, in particolare nel caso in cui il tessuto non aderisca perfettamente alla pelle creando così un canale di aria che risale direttamente agli occhi e che facilita il passaggio di batteri provenienti dal cavo orale. È dunque necessario affidarsi agli esperti dell’occhio secco a Roma che, grazie a soluzioni tecnologicamente avanzate, sono in grado di trattare e
curare adeguatamente questo fastidioso effetto collaterale della mascherina.
Come prevenire e curare le patologie oculari da Covid-19
Per fare in modo che, in tempo di Coronavirus, gli occhi non soffrano di eccessiva secchezza è necessario indossare correttamente la mascherina e modellarla sul naso, in modo tale che aderisca perfettamente alla pelle del viso.
Per prevenire la congiuntivite da Covid-19, invece, è innanzitutto necessario lavarsi spesso le mani ed evitarle di toccarsi gli occhi. Nel caso in cui si venisse contagiati e si soffrisse di congiuntivite virale con conseguente secchezza degli occhi, occorre, dopo essersi negativizzati, sottoporsi ad una visita completa e ad un’eventuale terapia. Per combattere al meglio la sindrome dell’occhio secco, una patologia molto comune in questo periodo di
pandemia a causa del costante utilizzo della mascherina, si consiglia di adottare la nuovissima terapia Rexon-Eye di Resono che consiste in 4 sessioni da 20 minuti circa e che devono essere eseguite ad una settimana di distanza una dall’altra. Per chi soffre della sindrome dell’occhio secco, dunque, questa terapia è la più indicata sul mercato anche
perché si avvale della nuovissima tecnologia QMR (Risonanza Quantica Magnetica): si tratta di una soluzione innovativa che, stimolando l’attività dei tessuti ghiandolari, promuove la rigenerazione del sistema di produzione lacrimale. Il segnale elettrico alternato contiene uno specifico intervallo di frequenze, da 4 a 64 MHz, ed è in risonanza con i legami molecolari nel tessuto biologico.
Hai bisogno di una terapia all’avanguardia nella cura
dell’occhio secco a Roma? Ecco l’Istituto Oftalmico
Romano
Se si soffre di congiuntivite batterica o legata ad un’infezione Covid-19 e si riscontrano i
sintomi dell’occhio secco, occorre rivolgersi al team di professionisti dell’Istituto Oftalmico
Romano. Il personale altamente qualificato si avvale della migliore terapia con l’innovativa
Rexon-Eye, la quale garantisce un trattamento rilassante, confortevole e assolutamente non
doloroso. Questa terapia, inoltre, non prevede l’uso del gel né richiede la distensione del
paziente e assicura un effetto immediato e duraturo.
Oltre al centro romano, altri punti in tutta Italia si stanno adoperando per erogare la terapia
basata su questa innovativa tecnologia. Per rimanere aggiornato sulle principali strutture
specializzate puoi consultare la mappa e scegliere quella più comoda per te. L’avanzata
tecnologia Rexon-Eye tratta la sindrome dell’occhio secco in una modalità innovativa e
vincente mai vista finora in Italia.
Fonti:

  • https://www.adnkronos.com/covid-e-mascherina-aumenta-sindrome-dellocchiosecco_340rdwNa77Qqn7vrlJDFLg
  • https://www.oculistaitaliano.it/articoli/coronavirus-quali-i-rischi-per-la-superficieoculare/
  • https://www.cdi.it/news/congiuntivite-una-patologia-oculare-tornata-alla-ribalta-con-ilcovid-19/
    https://www.polifarma.it/it/per-i-pazienti/detail/la-salute-degli-occhi-e-importante-anchedestate-13443
Author

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *